ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

L’Ue sia unita alla Conferenza internazionale sul clima a Durban

Strasburgo 16-11-11
Il Parlamento europeo approva una risoluzione sulla conferenza internazionale in programma a fine novembre in Sudafrica. Andrea Zanoni (IdV): “L’Ue parli con una voce unica e i Paesi membri adottino politiche sostenibili. No a scempi come la centrale a carbone di Porto Tolle”. “L’Europa deve assumere un ruolo guida al vertice ONU sul clima a Durban e proseguire oltre il 2012 la lotta del taglio delle emissioni di Co2 previsto dal protocollo di Kyoto”.

Lo ha detto Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, dopo il voto favorevole dell’Europarlamento (532 voti a favore, 76 contrari e 43 astenuti) alla risoluzione sulla conferenza internazionale sul clima che si terrà a fine mese a Durban in Sudafrica.

“Gli sconvolgimenti climatici dovuti al surriscaldamento terrestre, sono dimostrati da prove scientifiche e inconfutabili e i conseguenti danni ambientali, umani ed economici sono ormai sotto gli occhi di tutti”, ha proseguito Zanoni.

“E questo non solo in Pakistan e Bangladesh, dove immense inondazioni hanno causato centinaia di vittime e migliaia di senza tetto – ha aggiunto l’Eurodeputato – Gli effetti del cambiamento climatico si stanno facendo sentire anche in Italia. Un esempio è dato dalle precipitazioni sempre più abbondanti e concentrate in piccoli periodi, che unite ad una irrazionale cementificazione del territorio, mette le nostre regioni a rischio alluvione, come successo quest’anno in Liguria e l’anno scorso in Veneto”.

“L’obiettivo deve essere un accordo internazionale giuridicamente vincolante con risultati concreti per la lotta al surriscaldamento globale e soprattutto un chiaro calendario con scadenze ed impegni precisi per tutti i paesi del mondo”.  Per questo motivo, secondo Zanoni, “l’Unione europea deve presentarsi unita a questo importante appuntamento e parlare con una sola voce, contrariamente a quanto successo al summit di Copenaghen”.

La risoluzione chiede anche misure concrete in materia di finanziamento a lungo termine,e a tale proposito chiede l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie a livello internazionale e che gli introiti siano utilizzati in particolare per sostenere le azioni legate al clima nei paesi in via di sviluppo.

L’eurodeputato rivolge poi un invito al Governo italiano. “I grandi accordi internazionali, come il prolungamento dell’accordo di Kyoto e l’estensione del mercato delle emissioni Co2 alle compagnie aeree americane e cinesi, deve andare di pari passo con l’impegno dei singoli Stati membri e delle loro Regioni ad adottare politiche realmente sostenibili, abbandonando scempi ambientali come la conversione a carbone della centrale di Porto Tolle a Rovigo”.

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa