ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

ANCORA UN ATTENTATO ALLA BIODIVERSITA! IL VILLAGGIO OLIMPICO DI CORTINA DISTRUGGERA’ UN HABITAT UNICO DI 8 SPECIE DI PIANTE E DEL RE DI QUAGLIE IN VIA DI ESTINZIONE. ABBIAMO CHIESTO ALLA REGIONE LO STOP IMMEDIATO DI QUESTO SCEMPIO.

Il 27 febbraio scorso, durante una conferenza stampa sulle olimpiadi 2026, le autorità hanno annunciato, a sorpresa, una diversa collocazione del villaggio olimpico di Cortina, ovvero a Piana Campo di Sotto, dove verranno rasi al suolo 30 ettari di prati umidi di alta montagna (vedi foto).
L’impianto costerà quasi 48 milioni di euro per ospitare 1200 atleti e vedrà in azione potenti ruspe per realizzare sbancamenti e scavi per fondazioni, fognature, linee gas, acqua e strade.
Il dottore forestale Michele Da Pozzo, studioso e profondo conoscitore dell’ambiente, (tra l’altro Direttore del Parco delle Dolomiti d’Ampezzo) in una accurata relazione ha definito l’area unica, costituita da una cotica erbosa a zolla continua, dove cresce un prato scrigno di biodiversità, contenente ben 8 specie di piante selvatiche incluse nella lista rossa a rischio di estinzione e dove nidifica il Re di Quaglie, un uccello migratore quasi estinto in Italia che sverna in sud Africa e viene a riprodursi in questi prati.
Se faranno il villaggio in questo paradiso di natura assisteremo ad un danno irreversibile dove un habitat, realizzato da madre natura in centinaia di secoli, verrà spazzato via in qualche settimana.
Zaia però nella conferenza stampa ha invece detto che finite le olimpiadi tornerà tutto allo stato attuale. A Zaia abbiamo chiesto con un’interrogazione di bloccare questa distruzione perché questo intervento potrebbe essere considerato un danno ambientale sanzionato penalmente. E pensare che la foto di questi prati è stata utilizzata da Zaia per il calendario del Veneto 2023
Il mio impegno per scongiurare questo scempio sarà massimo, spero che tutti i cittadini, nessuno escluso, faccia sentire la propria voce. Andrea Zanoni
FOTO: Estratto del Calendario 2023 della Regione del Veneto
 
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News