ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

26 maggio, Orso Day 2013

A QUALCUNO PIACE L’ORSO non nel piatto o impagliato, ma vivo, libero e felice
Trento, via Garibaldi 33 (angolo via Calepina)
Incontro-dibattito sull’orso in Trentino

    Non nel piatto o impagliato, ma Vivo, Libero e Felice

    Non nel piatto o impagliato, ma Vivo, Libero e Felice

Sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
via Garibaldi 33 (angolo via Calepina) TRENTO

La LAC, come associazione sia animalista sia ambientalista, propone la presentazione di relazioni sulla convivenza pacifi ca tra uomini, orsi e gli altri animali selvatici, per un positivo cambiamento culturale, e sulle buone norme di protezione di ambiente e animali e contro l’attività venatoria.
LAC Trentino Alto Adige Sud/Tirol vuole fare del 26 maggio l’”Orso Day”, in memoria di quel 26 maggio 1999 in cui Masun scese da una gabbia a cilindro piazzata su di un camioncino, dopo un viaggio in autostrada di diverse ore da Masun, sul Monte Nevoso e fu liberato in Val di Tovel Di quell’orso di novantanove chili tondi giunto dallo Snežnik, in Slovenia, e che aveva conservato il nome della località di cattura, si sono perse le tracce nel 2003.
Forse, chissà, ci sarà un giorno in cui in tutta Europa, il 26 maggio, si festeggerà la giornata europea per gli orsi, ricordando il nostro Trentino e il suo impegno a favore di questo splendido animale e nostro compagno di viaggio!
Dovremmo essere orgogliosi della diversità e biodiversità di questa provincia, e averne maggior cura, riempiendo finalmente di VIRTÙ la condizione di specialità!
Saranno invitati esponenti di organizzazioni animaliste e ambientaliste.
Nell’occasione sarà presente lo scrittore, musicista e naturalista Giuseppe Festa che ci presenterà, anche con un magnifi co video, il suo libro Il passaggio dell’Orso dell’Editore Salani, 2013
(www.facebook.com/ilpassaggiodellorso).
Del quale riportiamo la recensione di Dacia Maraini: “Un racconto bellissimo di orsi e di uomini. I sentimenti, le paure, le fragilità ma anche il coraggio, la voglia di vivere e la generosità di esseri così diversi, eppure così simili. Un romanzo che celebra la natura e gli animali, senza venir meno al rispetto per gli uomini”.

Abbiamo bisogno di prenderci cura dell’ambiente e degli animali che con noi lo condividono. Non è una possibilità ma una necessità.

 

LINK EVENTO

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News