Venezia, 18 febbraio 2021

“L’incendio di questa mattina all’ecocentro di Tombolo è l’ennesimo che avviene in un impianto di trattamento rifiuti. Ci auguriamo vengano chiarite presto le cause, anche se pare di natura accidentale. E chiediamo un monitoraggio ambientale di Arpav non solo sull’aria, ma anche sui reflui prodotti dallo spegnimento delle fiamme”. A dirlo Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico e la vicecapogruppo Vanessa Camani, commentando il rogo scoppiato questa mattina in un’azienda privata di stoccaggio rifiuti, con la colonna di fumo visibile a chilometri di distanza. 

 

“Per fortuna non ci sono stati feriti né intossicati e i vigili del fuoco hanno presto spento le fiamme. In attesa di conferme sull’origine dell’incendio, resta un dato di fatto: ancora un episodio che riguarda aziende della gestione del ciclo dei rifiuti. Come Partito Democratico nella passata legislatura abbiamo presentato numerose interrogazioni chiedendo alla Regione una serie di verifiche urgenti sulle attività di questi centri per capire se ci siano dei problemi nell’applicazione delle norme sulla sicurezza o se ci fosse dietro altro. Negli ultimi anni il numero di casi è aumentato e questi roghi, spesso di origine dolosa, non sono innocui, ma hanno ricadute sull’ambiente e sulla salute delle persone. Perciò crediamo sia indispensabile alzare il livello di attenzione, sia sulle cause che sulle conseguenze”. 

 
 
--
Gruppo Regionale PD Veneto
San Marco 2322
30124 Venezia
Telefono 041.2701414
Ufficio stampa 340.9030977