Venezia, 19 maggio 2020

“Zaia è arrabbiato per i troppi giovani senza mascherina? Lo dica al sindaco di Treviso e presidente di Anci Veneto, che dichiara apertamente come i vigili della sua città non faranno multe. Anziché aspettare i cittadini fuori dall’ospedale, affermazione oltretutto di cattivo gusto, perché non aspetta Conte fuori dal Municipio?”. A dirlo è Andrea Zanoni, consigliere regionale trevigiano del Partito Democratico. “Senza sanzioni e affidandoci esclusivamente alla responsabilità dei singoli, non andiamo lontano, anche perché non tutti, purtroppo, hanno la stessa sensibilità. E le istituzioni non possono abdicare al proprio ruolo. Zaia avverta il sindaco di Treviso che non può dire in tv che chiederà alla polizia municipale di non fare multe, perché poi queste sono le conseguenze. Non si lamentino perciò, né Zaia né Conte, se a Treviso i bar sono affollati di persone senza mascherina. Certo che questi amministratori leghisti sono bravissimi a mandare messaggi opposti, creando poi l’inevitabile confusione”.