Di fronte alle drammatiche immagini in arrivo da Orlando relative alla strage di ben 50 tra giovani ragazzi e ragazze mi è balzato agli occhi il progetto di "Regolamento sulle modalità di accesso e di permanenza nelle sedi istituzionali della Regione del Veneto, degli Enti del Servizio sanitario regionale, degli enti strumentali e degli organismi sottoposti a controllo e vigilanza della Regione" approvato dalla Prima Commissione consigliare mercoledì 4 maggio (con primo firmatario il Consigliere Villanova, con tutti i voti favorevoli tranne quello del PD del consigliere Azzalin) e in particolare un emendamento del consigliere Sergio Berlato, che sembra scritto dalle lobby americane delle armi.

Con l'emendamento approvato dalla Prima Commissione si consente (all'articolo 5) a tutti coloro che sono in possesso di porto d'armi per difesa personale di entrare armati addirittura in tutte le sedi del Consiglio regionale, della Giunta regionale, in tutti gli ospedali, e ancora nelle sedi delle ASL, dell'Arpav, degli Enti Parco Regionali, dell'ESU, degli istituti Zooprofilattici, di Veneto Agricoltura, Veneto Lavoro, Veneto Strade, ecc. Gli ESU gestiscono mense e alloggi universitari per cui si potrebbe entrare armati anche in ambienti universitari, densamente frequentati da giovani di svariate nazionalità. 
Trovo poco degno di una società civile ed estremamente pericoloso di questi tempi, consentire ai privati in possesso di porto d'armi di girare con la pistola in tasca.Questo dev'essere consentito solo alle forze dell'Ordine, ai servizi di vigilanza, agli addetti alla sicurezza personale in servizio di scorta. Cosa succederebbe se anche in Italia girassero persone armate dentro ospedali, Comuni, scuole, campus universitari?

Il Presidente USA Obama da 8 anni combatte per ridurre la circolazione e possesso delle armi spiegando che è questa la prima causa delle stragi, e qui in Veneto politici senza scrupoli vicini alle lobby delle armi per puro tornaconto elettorale vogliono più armi e ovunque. I consiglieri della maggioranza leghista sapranno fare tesoro di questa enorme tragedia dovuta alla libera circolazione delle armi?
Andrea Zanoni - Consigliere regionale.