L’Ue con la Direttiva Uccelli vieta la caccia agli uccelli con i giovani ai nidi e non ancora indipendenti e alle coppie di ritorno ai luoghi di nidificazione. Poi prevede delle limitazioni di caccia alle specie in declino e il divieto per quelle rare. L’ISPRA (autorità tecnica nazionale) ha dato parere SFAVOREVOLE al calendario venatorio del Veneto proprio perché’ in contrasto con le norme UE e la legge statale sulla caccia, viene prevista persino la caccia al raro Combattente (IN FOTO). Con le colleghe Guarda (Alessandra Moretti Presidente) e Zottis (PD) abbiamo depositato un’interrogazione a Zaia con la quale chiediamo rispetto delle norme per evitare di minacciare la fauna selvatica e le tasche dei contribuenti veneti a causa di possibili sanzioni UE.

Andrea Zanoni

Qui sotto link del comunicato e dell’interrogazione.

http://www.andreazanoni.it/it/news/caccia-zanoni-%28pd%29-veneto-a-rischio-di-infrazione-ue.html

http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pageContainer.jsp?n=56&c=11&p=56&e=60&t=0&key=1681026

Combattente maschio