Finalmente in Veneto c'è chi parla di tagli di stipendi di presidente, assessori e consiglieri.

Alessandra Moretti candidata a governatore in Veneto usera' la scure non solo sugli stipendi degli eletti ma anche sui vitalizi degli ex consiglieri che oggi costano ai contribuenti addirittura di piu' piu' dei consiglieri regionali in carica.

Ben vengano quindi questi tagli, ben vengano le sforbiciate sui vitalizi che non sono diritti acquisiti ma solamente dei privilegi da cancellare.

Il totale dei tagli prevista tra taglio dell'indennita', taglio dei rimborsi spese ai consiglieri, abolizione dell'assegno di fine mandato e riduzione dei vitalizi ammonta complissivamente a ben 59 milioni di euro da dedicare al rilancio dell'economia del Veneto, un'economia Gree basata su attivita' sostenibili in linea con gli obiettivi UE su lotta ai cambiamenti climatici, uso efficente e risparmio delle risorse, tutela dell'ambiente.

Ci voleva proprio una una donna per mettere finalmente mano ai privilegi della casta in Veneto.

Andrea Zanoni