Il 13 gennaio scorso il Parlamento europeo ha approvato definitivamente a Strasburgo, con 480 voti a favore, 159 contrari e 58 astenuti, la nuova direttiva Ue che permetterà agli Stati membri di vietare, sul proprio territorio, la coltivazione di organismi geneticamente modificati (OGM) già autorizzati a livello comunitario (ad esempio il MAIS MON810 della Monsanto).

 

Le nuove norme entreranno in vigore già a partire dalla prossima primavera. Si tratta di un risultato frutto di un duro lavoro che con i colleghi della Commissione Ambiente, Salute pubblica e Sicurezza alimentare avevo iniziato nella precedente legislatura.

 

Ora l'Italia e le sue regioni potranno vietare legittimamente gli OGM nel proprio territorio senza rischio di ricorsi!

 

Andrea Zanoni