Basta con le stragi sul lavoro, politica e imprese hanno il dovere di dare delle risposte perché non è normale uscire di casa al mattino e non sapere se si tornerà la sera. E in provincia di Treviso in questa prima metà del 2021 è già successo troppe volte. Venerdì scorso ho partecipato al presidio organizzato dai sindacati, dove ho incontrato anche la mamma di Mattia Battistetti, il ragazzo morto in cantiere a Montebelluna, schiacciato da un carico staccatosi da una gru. La solidarietà è doverosa ma insufficiente e un po’ ipocrita se non seguono fatti concreti: servono investimenti in formazione, ma anche e soprattutto personale per prevenzione e controlli. Quello che chiediamo da anni alla Regione Veneto nenza le dovute risposte. Andrea Zanoni

FOTO: La Tribuna di Treviso del 31 07 2021