L’educazione ambientale diventerà una materia obbligatoria, dalla materna sino alla secondaria superiore, dall’anno scolastico 2015/2016.

Dal riciclo dei rifiuti alla tutela del mare e del territorio, dalla biodiversità all’alimentazione sostenibile, i temi ambientali entreranno in aula per ora durante l’insegnamento di altre materie, come geografia, scienza, arte, in attesa di imporsi con un’ora strutturale, tutta riservata a loro.

Finalmente anche in Italia, anche se con grave ritardo rispetto a molti paese dell’UE, i nostri ragazzi e bambini potranno imparare nozioni utili a salvaguardare il nostro ambiente e tutta la natura.

Sono le generazioni future le più minacciate dai problemi ambientali che affliggono il nostro mondo e pertanto è basilare che imparino come tutelarlo sin da piccoli.

Andrea Zanoni