Papa Bergoglio nel volo di rientro da Manila ha parlato anche di procreazione responsabile, dichiarando che essere cattolici non equivale a fare figli come i conigli.

In un’era dove l’impronta dell’umanità sul pianeta, (tra l’altro afflitta da povertà, fame e miseria) rischia di distruggere gli ecosistemi e cambiare il clima portandoci verso l’autodistruzione, le parole del Papa dimostrano la consapevolezza del problema demografico planetario.

Questo Papa non finisce mai di sorprendermi.

Andrea Zanoni