In relazione ai gravi fatti inerenti alla provocatoria e illegittima semina in corso nella provincia di Pordenone, Greenpeace ha convocato una manifestazione della Task Force no OGM domani giovedì 20 giugno alle ore 14.30 di fronte a Montecitorio a Roma, nello spazio delimitato dalle transenne dove sarà collocata anche una pedana per consentire interventi di parlamentari ed autorità.

Nell’occasione l'associazione ha anche chiesto un incontro al Presidente della Camera per valutare il ritardo nell’adozione dei necessari provvedimenti di sospensione della messa a coltura di mais OGM e l’adozione degli opportuni atti cautelari da assumere in Friuli Venezia Giulia. Contemporaneamente sono stati presi contattti con i ministri interessati (Agricoltura, Ambiente e Salute) per assicurare un eventuale partecipazione.

L’iniziativa risulta decisiva ai fini del contrasto di ulteriori operazioni di semina che mettono a rischio l’identità del nostro patrimonio agroalimentare e la ricchezza della nostra biodiversità.

 

Per quanto mi riguarda sto preparando una lettera ufficiale ai Ministri Agricoltura, Ambiente e Salute, e al Governatore del Friuli Venezia Giulia, affinché l'Italia ribadisca ancora una volta il suo NO agli Ogm

 

Andrea Zanoni