AMBIENTE: UE IN CAMPO PER NATURA AFRICA-CARAIBI-PACIFICO (NEWSLETTER AMBIENTE) (ANSA) - BRUXELLES, 17 SET - Si chiama ‘Biopama’ il nuovo programma per la gestione delle aree protette e della biodiversita’ finanziato dall’Unione europea, destinato ai Paesi dell’area Africa, Caraibi e Pacifico. Queste regioni del Pianeta ospitano infatti un ricco patrimonio naturale minacciato, inclusi 2,2 milioni di km quadrati di aree protette statali o gestite dalle popolazioni del luogo. In questi Paesi si trovano 11 delle 25 aree considerate ‘chiave’, i cosiddetti ‘hotspots’, per la biodiversita’ mondiale, dando anche asilo ad almeno 220 gruppi di indigeni diversi. A causa della mancanza di informazioni e della capacita’ di pianificare e gestire queste risorse naturali pero’, la protezione e un uso sostenibile di questo patrimonio oggi e’ minacciato. Il programma Biopama, che conta anche sul sostegno del centro mondiale di monitoraggio di conservazione dell’Unep, si occupera’ quindi di fornire strumenti, capacita’, formazione e informazione ai gestori dei siti protetti, alle comunita’ locali, alle istituzioni, al settore privato e alle universita’. ‘’Conservare meglio e valutare la nostra biodiversita’ - afferma Grethel Aguilar, dell’Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn) - puo’ aiutare a ridurre la poverta’ e a fornire benefici per lo sviluppo locale e nazionale’’. Biopama avra’ una durata iniziale di quattro anni a partire dal 2012, con un finanziamento dell’Ue di 20 milioni di euro, con una partnership con Iucn e la Cooperazione per lo sviluppo tedesca (GIZ). (ANSA). Y99 17-SET-12 09:00 NNN  


Scarica comunicato