TERRITORIO: WWF, SERVE NUOVA LEGGE NAZIONALE SU GOVERNO DEL TERRITORIO/FOCUS (3) (Adnkronos) - Si tratta di un approccio comune in varie realta' europee ed extraeuropee per urbanizzazioni su terreni vergini (i cosiddetti 'greenfield'); oneri di impatto territoriale per compensare le municipalita' per la nuova domanda prevista di servizi sociali, come gli 'impact fee' americani o il 'development permit' nel Regno Unito o, in Francia, la 'partecipation pour de'passement du coefficient d'occupation du sol o du plafond le'gal de densite''. Sempre con finalita' disincentivanti, puo' essere previsto un aggravio del carico fiscale in caso di interventi compiuti all'interno di beni paesaggistici. Infine, l'imposta sul consumo di nuovo suolo, aggiungendosi al contributo di costruzione, intende superare il carattere una tantum proprio di quest'ultimo, cosi' da contribuire alla riduzione della sempre maggiore forbice tra rendita fondiaria (plusvalori immobiliari realizzati a seguito di interventi pubblici e di interesse generale) e costi della produzione edilizia. Un altro intervento proposto riguarda l'introduzione di un prelievo fiscale urbanistico selettivo. In particolare, per le zone piu' dotate di infrastrutture e servizi si prevedono riduzioni proporzionali degli oneri di urbanizzazione con l'obiettivo di incentivare il riutilizzo, la valorizzazione e la riqualificazione delle aree urbane, con cio' indirizzando il mercato edilizio verso la promozione di tali interventi. (Mst/Zn/Adnkronos) 31-MAG-13 10:51 NNNN 

 

 


Scarica comunicato