AMBIENTE: IUCN, MASCOTTE MONDIALI 2014 E' SPECIE MINACCIATA (NEWSLETTER AMBIENTE) (ANSA) - BRUXELLES, 12 NOV - La mascotte dai mondiali brasiliani di calcio 2014, l'armadillo brasiliano a tre fasce o 'tatu-bola', e' una specie a rischio estinzione. Cosa ha a che fare questo animale con l'evento del mondo del pallone? Si trova solo in Brasile e quando si sente minacciato si chiude in una sorta di 'palla' impenetrabile, arrivando a nascondere anche la testa nel suo guscio di protezione. ''Siamo sicuri - afferma Mariella Superina, dell'Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn) - che il fatto di coinvolgere una specie minacciata in un evento cosi' importante non solo puo' lanciare progetti di conservazione per salvare l'armadillo brasiliano a tre fasce dall'estinzione, ma puo' anche aiutare ad aumentare l'informazione sulla conservazione della biodiversita' in generale''. L'armadillo brasiliano tatu-bola era ritenuto gia' scomparso dalla faccia del Pianeta fino al 1988, quando e' stato ''riscoperto''. Vive prevalentemente nella macchia del nord-est del Brasile e nei cespugli della savana del Brasile centrale: non scava buche, ma abita in tane abbandonate. Misura circa 27 centimetri, e' un animale notturno e si nutre di formiche, termiti, larve o ragni. La specie e' minacciata dalla forte pressione della caccia e dalla perdita del suo habitat. Una delle principali cause e' la deforestazione di Caatinga, una delle aree dove abita questo armadillo, per la produzione di legna da ardere. Le piantagioni di biocarburanti e gli allevamenti di bestiame sono ulteriori problemi che hanno un impatto significativo sull'habitat della specie. (ANSA). Y99-VI 12-NOV-12 09:33 NNN 


Scarica comunicato