CONTROLLI SU TRASPORTO ANIMALI, VIOLAZIONI PER 62 MILA EURO TASK FORCE POLIZIA STRADALE-LAV, 86 LE VIOLAZIONI CONTESTATE (ANSA) - ROMA, 24 APR - A Siena, Firenze, Modena, Livorno, Forli' e Arezzo, continua ad operare la task force della Polizia Stradale con la Lav - Lega Antivivisezione. Con l'impiego di 29 pattuglie sono stati 53 i veicoli adibiti al trasporto degli animali destinati alla macellazione che controllati sono risultati in palese violazione della normativa con 86 violazioni contestate per circa 62.000 euro. Lo scenario - spiega una nota della Polizia Stradale - e' quello di sempre, animali maltrattati e in pessime condizioni di salute trasportati da autisti complici verso macelli consenzienti per finire sulle nostre tavole. Solo ad Arezzo, 51 violazioni rilevate per un totale di 30.000 euro. A Siena sono stati intercettati due veicoli che trasportavano tacchini in pessime condizioni: troppo stretti, troppo numerosi, feriti e qualcuno morto. Violazioni per inidoneita' del mezzo al trasporto, gabbie non regolari, pavimenti lisci. I due conducenti hanno portato a casa 10.000 euro di multa. A Firenze e' stato individuato un trasporto di vitelli maschi e femmine troppo avanti con l'eta' non consentito per i possibili tentavi di accoppiamento sul mezzo, in viaggio. Prosegue la maxi operazione della Polizia Stradale iniziata a dicembre con controlli su tutta la filiera del trasporto animali per accertare eventuali episodi di maltrattamento e garantire la sicurezza alimentare. L'attivita' di contrasto delle irregolarita' nel campo della sicurezza stradale e della tutela della libera concorrenza tra imprese da un lato ed in quello della tutela della salute e del benessere degli animali dall'altro - conclude la nota - e' gia' stato oggetto di un protocollo d'intesa tra ministeri dell'Interno e della Salute, del 19 settembre 2011. L'Unione Europea ha gia' dal 2005 tracciato delle linee guida in materia, invitando i Paesi appartenenti ad aderire allo specifico Regolamento in cui sono definite le regole da rispettare per ridurre al minimo lo stress a cui sono sottoposti gli animali riconosciuti nel trattato di Lisbona come esseri dotati di sensi e sensibilita'. (ANSA). COM-VR 24-APR-13 13:21 NNN  

 


Scarica comunicato