Ogm: autore studio, controperizia non puo' essere effettuata dall'Efsa (ASCA-AFP) - Bruxelles, 20 set - Il ricercatore francese Gilles-Eric Seralini, autore dello studio che dimostrerebbe la tossicita' degli ogm, ha detto di non riconoscere l'autorita' dell'Efsa, l'agenzia europea per la sicurezza alimentare, a condurre una contro indagine sulle sue ricerche. ''Non c'e' dubbio che chi ha autorizzato il mais NK 603 non possa effettuare la contro-perizia dei nostri dati, perche' ci sarebbe un conflitto di interessi con la loro autorita' e la loro carriera'', ha detto lo studioso nel corso di una conferenza stampa presso il Parlamento europeo a Bruxelles, insieme all'eurodeputata francese Corinne Lepage. A chiamare in causa l'Efsa, dopo la pubblicazione dello studio, e' stato il commissario europeo alla Sanita', John Dalli, che ha chiesto un pronunciamento dell'organismo europeo sui nuovi dati scientifici, aggiungendo che per poter avere risultati in tempi brevi l'Efsa dovrebbe ottenere da Seralini i dati ''grezzi'' dello studio. ''Noi non vogliamo uscire dall'Efsa, semplicemente chiediamo che chi ha autorizzato gli ogm non sia chiamato a fare una controperizia'', ha detto la Lepage. red-uda/ 201655 SET 12 NNNN  


Scarica comunicato