9 novembre 2022

“La Giunta Zaia ha confermato: il progetto della pista dei levrieri di Maserada, che interessa oltre 27 ettari, non è stata sottoposta alla Valutazione di Incidenza ambientale (Vinca) nonostante si ritrovi a ridosso del Sito Rete Natura 2000, Grave del Piave, tutelato ai sensi delle direttive UE ‘Habitat’ e ‘Uccelli’ “.

A dirlo il consigliere regionale del PD Veneto. Andrea Zanoni, commentando la risposta odierna ad una sua interrogazione del 5 maggio scorso riguardante il progetto per la realizzazione di un cinodromo nel territorio comunale di Maserada sul Piave (TV).

“Ritengo gravissimo il fatto. La giunta non può essere complice di questo aberrante progetto che ricade su di un’area di pregio ambientale. Trovo poi rischioso che la Regione ritenga corretto un iter autorizzatorio nel quale lo stesso professionista che ha negato la necessità di Vinca, trasmette al Comune una “errata corrige,  addirittura priva di data. A nessun cittadino è concesso fornire documenti senza data, pena il blocco delle autorizzazioni. Ma, evidentemente, in questa vicenda siamo alla logica dei ‘due pesi-due misure’ e del chiudere un occhio, anzi due, per non disturbare qualche manovratore. Fortunatamente - conclude Zanoni - Lega Nazionale per la difesa del cane, Pet Levrieri Onlus, Lav, Enpa e Oipa hanno presentato un doppio ricorso al TAR contro questo scellerato progetto, l’esito del quale si dovrebbe sapere nei primi mesi del prossimo anno”.