Già da una quindicina di giorni è partita una campagna  per sostenere sia l’Associazione Culturale Borgo Baver sia Italia Nostra che si stanno battendo per la non cementificazione di questa bellissima  porzione di paesaggio veneto.

Aree di questa valenza paesaggistica andrebbero tutelate e conservate a prescindere, essendo un bene di tutti. Invece in questa Italia e soprattutto in questa provincia siamo continuamente chiamati a difendere dallo scempio il nostro patrimonio, si proprio il nostro patrimonio. Qualcuno dovrebbe spiegare al signor Alessandro Bonet che quel luogo non è “roba sua”, ma è “roba” che appartiene a tutti, perfino alle generazioni future.

Amica Terra Onlus invita ad inviare una mail a "sindaco@comunegodega.tv.it" per dire NO alla cementificazione del vigneto storico di Baver!