Venezia, 18 novembre 2019

Sostenibilità ambientale, fonti rinnovabili ed efficienza energetica: tre temi e un’unica sfida. Di questo si parlerà venerdì prossimo, 22 novembre, a Valdobbiadene nell’incontro ‘Veneto 100% sostenibile, rinnovabile, efficiente’ con il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni, vicepresidente della commissione Ambiente a Palazzo Ferro Fini.  “Il maltempo che ha sconvolto Venezia e tutto il litorale la scorsa settimana è l’ennesima conferma che si tratta di fenomeni legati ai cambiamenti climatici non più catalogabili come eccezionali. Eppure la Giunta, anche nell’ultimo bilancio ha bocciato praticamente tutti i nostri emendamenti.  Il Veneto ha pagato negli ultimi anni un prezzo salato: dal tornado che ha devastato la Riviera nel Brenta all’uragano Vaia passando per i danni enormi causati all’agricoltura da siccità e cimice asiatica. E adesso l’acqua alta che ha sommerso Venezia e colpito l’intera costa con danni miliardari. Proprio per questo dovremmo essere in prima fila nel promuovere attivamente la transizione verso le energie rinnovabili e le zero emissioni di anidride carbonica. Finora la Giunta Zaia invece ha brillato per latitanza, come testimonia il doppio primato,  per incremento di consumo di suolo e inquinamento atmosferico”.

 

Durante l’incontro, introdotto da Anna Spinnato segretaria del circolo PD di Valdobbiadene, parleremo anche del report ‘Veneto 100% sostenibile, efficiente e rinnovabile’ (scaricabile dal sito www.veneto100x100sostenibile.it) frutto del lavoro di un team di 28 esperti, tra professori e ricercatori, del Centro studi di Economia e tecnica dell’energia Levi Cases dell'Università di Padova che, su iniziativa del gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, ha analizzato e tracciato le traiettorie per raggiungere questo risultato agendo nei campi dell’edilizia, della mobilità, dei servizi pubblici e della produzione energetica. Appuntamento venerdì 22 novembre alle 20.30 a Palazzo Celestino Piva, in via Piva 53, a Valdobbiadene.