Venezia, 25 giugno 2018

“Vogliamo che il Veneto diventi una regione realmente ‘animal friendly’ e  per farlo è necessario superare la legge regionale 60 del 1993, introducendo dei cambiamenti significativi. E la nostra proposta di legge, di cui sono primo firmatario, va proprio in questa direzione”. A dirlo è Andrea Zanoni, esponente del Partito Democratico a Palazzo Ferro Fini, che mercoledì 27 giugno alle 21 all’Hotel Bologna Best Western di Mestre (via Piave, 214 di fronte alla stazione ferroviaria) illustrerà il Pdl sulle ‘Norme per la tutela degli animali d’affezione e per il contrasto del maltrattamento, abbandono e randagismo, che approderà in aula nelle prossime settimane.    

 

“Le istituzioni possono fare molto di più per combattere questi fenomeni e proteggere non soltanto gli animali domestici ma anche quelli selvatici - spiega Zanoni - Il nostro testo fornisce loro tutti gli strumenti necessari. È un progetto di legge  corposo e strutturato, 35 articoli, per coprire la materia a 360 gradi, frutto di un lungo lavoro di confronto con esperti delle associazioni del volontariato, quelle che sono sempre in prima linea nella prevenzione e nella lotta al fenomeno dell’abbandono, che è poi causa di randagismo e maltrattamenti. In Veneto la situazione del randagismo è sotto controllo per quello canino mentre per quello dei gatti siamo a situazioni di allarme gestite quasi esclusivamente dai singoli volontari o dalle associazioni animaliste, percio' servono risposte concrete come quelle di questa legge”.