Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) presenta un'interrogazione per chiedere alla Commissione europea di contrastare le infrazioni al regolamento Ue. “Italia tra i Paesi fuorilegge. Presto 1 milione di firme per le otto ore massimo dei trasporti”

 

“Gli animali gravemente malati o feriti non devono essere trasportati al macello. L'Ue intervenga affinché questo regolamento europeo sia effettivamente rispettato. Lo chiede Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e vice Presidente dell'Intergruppo sul Benessere degli Animali al Parlamento europeo. “Le infrazioni sono ancora diffuse anche in Italia, come ha denunciato l'Ufficio alimentare e veterinario europeo nella sua inchiesta condotta nel marzo 2010”.

 

“A imporre il trasporto di animali in condizioni di salute precarie è il Regolamento (CE) 1/2005 che prevede come questi debbano ricevere adeguate cure veterinarie o essere uccisi sul posto, per esempio presso l'azienda agricola – spiega Zanoni – Ciononostante gli animali feriti o malati vengono spesso trasportati al macello venendo in questo modo esposti a gravi e inutili sofferenze”. A questo proposito l'Eurodeputato ricorda i risultati dell'indagine condotta in Italia dall'Ufficio alimentare e veterinario (FVO) nel marzo 2010 (rapporto 2010-8388), Francia (rapporto 2010-8390), Portogallo (rapporto 2011-6052), Spagna (rapporto 2009-8284), Bulgaria (rapporto 2009-8263) e Lituania (rapporto 2009-8252 ).

 

“Nel febbraio 2010 la Commissione ha inviato una lettera agli Stati membri richiamando la loro attenzione sull'importanza di stabilire politiche, tra l'altro, per aumentare i controlli a livello di macelli, al fine di scoraggiare il trasporto di animali non idonei – ricorda ancora Zanoni – Qual'è l'esito di questa iniziativa? Cosa hanno fatto gli Stati membri per mettersi in regola? E cosa intenda fare la Commissione europea per contrastare i fenomeni di illegalità?”. “Fenomeni vergognosi come quello delle mucche a terra o dei maltrattamenti nei trasporti dei nostri animali devono finire una volta per tutte”.

 

Intanto prosegue la battaglia europea 8hours che vuole imporre a livello comunitario il limite delle 8 ore nel trasporto di animali vivi in Europa. Il prossimo 7 giugno Zanoni accompagnerà la consegna al commissario Ue competente per il benessere degli animali John Dalli di più 1 milione di firme di cittadini europei a sostegno della campagna 8 hours. “Dopo la dichiarazione scritta approvata all'Europarlamento, la nuova Strategia sul benessere degli animali e le interrogazioni parlamentari che ho presentato alla Commissione, adesso sono direttamente i cittadini europei a far sentire la loro voce – conclude l'Eurodeputato – Le 8 ore e il rispetto del regolamento europeo sul trasporto animali ai macelli sono una questione di civiltà”.

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni


Scarica comunicato