Venezia 12 luglio 2019-  -

“Abbiamo chiesto un Consiglio straordinario sulla Superstrada Pedemontana Veneta, perché servono chiarimenti sul cantiere sequestrato, per la terza volta, e 81 lavoratori in cassa integrazione per un’opera inaugurata in pompa magna non più di un mese fa con Zaia e Salvini al taglio del nastro” ha dichiarato Andrea Zanoni consigliere del Gruppo PD  . “In tutto questo – prosegue Zanoni - non abbiamo ancora sentito una sola parola da parte del presidente Zaia. Eppure è già passata una settimana dall’ordinanza della Procura di Vicenza. Con la richiesta del Consiglio straordinario abbiamo preparato una una mozione poi depositata con la sottoscrizione di PD, Movimento Cinque Stelle, LeU, AMP e IIC con la quale si chiedono verifiche straordinarie sull’esecuzione e sui materiali utilizzati nelle opere in cemento armato lungo tutti i 94 chilometri della Superstrada. Dopo quanto accaduto il cantiere della galleria di Malo è un atto doveroso a tutela dei lavoratori e degli attuali e futuri utenti.”