TREVISO 2 settembre 2010. Il 22 agosto scorso, mentre a Treviso balzava alle cronache dei media la notizia che la Celtique Energie Petroleum aveva ottenuto il via libera, dal ministero dello Sviluppo Economico (Ministro Silvio Berlusconi), per trivellare per sei anni il territorio della Marca in cerca di petrolio, in America si svolgeva il primo Weekend senza petrolio (Weekend without Oil).Si tratta di un’iniziativa organizzata per diventare consapevoli di quanto i nostri stili di vita e di consumo siano legati all’uso del petrolio, il tutto in un momento storico dove i disastri planetari dovuti all’utilizzo e consumo del petrolio sono sotto gli occhi di tutti (basti pensare alla fuga di petrolio dal pozzo della British Petroleum nel Golfo del Messico e all’effetto serra). Sono state scritte dieci regole da rispettare in quel weekend, regole che in realtà dovremmo cercare di seguire, per quanto possibile, nella vita di tutti i giorni. Ve le trascrivo qui di seguito. Un caro saluto Andrea Zanoni

LE DIECI REGOLE PER UN WEEK END SENZA PETROLIO

1) Camminare o andare in bicicletta, evitare di usare l’auto e quando necessario organizzarsi viaggiando insieme ad altri praticando il car pooling. Il carburante per il trasporto è responsabile del 40% del consumo di petrolio.

2) Evitare di acquistare nuove attrezzature sportive come palloni da calcio o di basket quando possono durare molti anni. Un quarto dei palloni viene realizzato con materiale plastico.

3) Utilizzare solamente borse riutilizzabili, perchè sprecare energie e risorse per un uso di pochi minuti?

4) Seguire una dieta consapevole, si può ridurre il consumo di petrolio cambiando la dieta, mangiando meno carne, consumando prodotti locali e alimenti biologici che non richiedono l’impiego di fertilizzanti spesso a base di petrolio.

5) Non comprare nuovi cosmetici, la maggior parte dei cosmetici come smalti, ciprie rossetti sono a base di petrolio e quando risulti necessario l’acquisto si possono trovare delle marche che non lo contengono.

6) Bere l’acqua del rubinetto per evitare lo spreco delle bottiglie di plastica. Quando ci si sposta si può utilizzare una borraccia.

7) Evitare di acquistare nuova tecnologia che consuma sempre molto petrolio, utilizzare l’elettronica che ancora funziona bene, non è necessario avere sempre l’ultimo ritrovato.

8) Evitare l’acquisto di nuovi Dvd: il petrolio è il materiale chiave per la loro produzione, l’imballaggio e la spedizione. Meglio andare al cinema o vedere i film in streaming.

9) Non comperare nuovi vestiti, gli abiti si possono usare piu’ a lungo o addirittura scambiare con gli amici o acquistare nei negozi vintage. Meno abiti prodotti equivale ad un risparmio di petrolio.

10) Evitare di comprare libri e di utilizzare la stampante, si può andare in biblioteca o leggere online, il petrolio viene usato in questo caso per la lavorazione della carta.

Ciascuno di noi potrà trovare la/le regola/e cui adattarsi senza problemi, modificando con consapevolezza il proprio stile di vita. Vedi anche: http://www.weekendwithoutoil.org/ Internet: www.andreazanoni.it – Email: zanoni@ecorete.it - cell. 3479385856 - Facebook: zanoni-andrea@libero.it - Youtube: Andrea Zanoni