(Arv) Venezia 11 set. 15 - Con un’interrogazione alla Giunta, i consiglieri regionali del PD, Francesca Zottis e Andrea Zanoni, denunciano i pesanti disagi subiti dai residenti del Comune di Ceggia, dovuti alle vibrazioni che si verificano al passaggio dei treni lungo la linea Venezia-Trieste.In particolare, il tratto con maggiori problematiche è quello compreso tra i passaggi a livello ubicati al km. 41+350 e al km. 41+075 (quest’ultimo intersecante la SP. 58 in Comune di Ceggia).

“Da tempo i cittadini che risiedono in prossimità della linea ferroviaria segnalano questa situazione di disagio e degrado. Lo scorso 28 agosto è stato effettuato un rilevamento delle vibrazioni da parte di Arpav all’interno di un’abitazione, ma la relazione non fornisce conclusioni esaustive e chiare sull’esito dell’accertamento”.

Secondo i due esponenti democratici “è evidente che sia necessaria una più ampia ed approfondita azione. Sia di valutazione di impatto acustico e delle vibrazioni, ma anche di verifica dei danni arrecati agli edifici posti nelle vie più esposte (Marconi, Zara, Giovanni XXIII, Bragadin e Vittoria, in Comune di Ceggia). Serve infine un intervento infrastrutturale per garantire soluzioni concrete al disagio. Questa azione complessiva deve vedere coinvolti Regione, Arpav, Rete Ferroviaria Italiana, Comune di Ceggia ed eventuali altri soggetti collegati“.

Di qui la domanda rivolta a Zaia e alla sua Giunta da Zottis e Zanoni su “quali interventi verranno messi in atto per garantire un’azione di verifica complessiva della situazione e per individuare in tempi brevi le migliori soluzioni”.


Scarica comunicato