Il Parlamento europeo approva nuovi target di riduzione emissioni CO2 per il mercato automobilistico europeo. L'eurodeputato PD Andrea Zanoni: “Passo avanti per auto più pulite nonostante le resistenze di certi costruttori. Entro il 2020 auto più pulite e che consumano meno”.

 

Il Parlamento europeo ha approvato oggi a Strasburgo il nuovo regolamento sulle modalità di conseguimento dell'obiettivo 2020 di ridurre le emissioni di CO2 delle autovetture nuove. Fissati nuovi target per le autovetture vendute nell'UE che avranno come limite per le emissioni 95  grammi di CO2 per km (da 130 g/km nel 2015). L'eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha dichiarato: “Personalmente avrei preferito target ancora più ambiziosi ma abbiamo dovuto lottare con un mercato automobilistico parzialmente restio ad accettare i nuovi standard europei. Tuttavia bisogna prendere atto del passo in avanti compiuto nella lotta alle emissioni di CO2 considerato che proprio il traffico su gomma costituisce una delle principali fonti di inquinamento in Europa”.

 

L'obiettivo di 95g/km entro il 2020 è la media massima autorizzata per le auto vendute nell'UE. Esso si applica ai fabbricanti che producono più di 1.000 veicoli all'anno. Se la media delle emissioni di un determinato fabbricante superasse l'obiettivo, verrebbero applicate delle sanzioni, a meno che l'eccesso sia compensato da emissioni molto basse da altri modelli della gamma.

 

“Oltre alle minor emissioni di CO2, i nuovi target consentiranno ad ogni nuova autovettura di risparmiare in media di circa 340 euro di combustibile il primo anno e un totale di quasi 4000 euro in tutto il suo ciclo di vita”, aggiunge Zanoni, che sottolinea la richiesta espressa dal Parlamento europeo di permettere al consumatore di effettuare raffronti sul consumo di carburante dei modelli di ciascun costruttore, il quale sarà misurato mediante una procedura di prova standardizzata, denominata "nuovo ciclo di guida europeo".

 

“Alle multinazionali dell'automobile ricordo che l'Europa ha fissato con la sua strategia UE2020 obiettivi chiari in termini di riduzione delle CO2 che non possono e non devono guardare in faccia nessuno”, conclude l'eurodeputato.

 

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email stampa@andreazanoni.it

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

 Youtube AndreaZanoniTV


Scarica comunicato