Venezia, 21 mar. 2019   -  “C’è chi ricorda le vittime della mafia e chi il tiramisù. Abbiamo evidentemente priorità diverse, ma siamo ben orgogliosi delle nostre”.

A dirlo sono Graziano Azzalin e Andrea Zanoni, Consiglieri regionali del Partito Democratico, “a proposito dell’assenza del governatore Luca Zaia oggi in Prato della Valle a Padova in occasione della manifestazione nazionale promossa da Libera.

Sicuramente avrà avuto validi motivi istituzionali per non essere presente, anche se sarebbe stato opportuno, visto il momento delicato che stiamo vivendo in Veneto: numerose indagini testimoniano come la nostra regione non sia immune dalla criminalità organizzata. Fa riflettere, però, che nel suo attivismo social non abbia trovato un momento da dedicare al ricordo alle oltre mille vittime innocenti delle mafie.

In compenso non si è fatto mancare l’omaggio al ‘trevigianissimo’ tiramisù, rivendicando con orgoglio come sia la ricetta più ricercata su Google, magari brindando con un calice di Prosecco. C’è però un altro Veneto di cui essere orgogliosi, quello che è sceso in piazza a Padova. E che non ha meritato neanche un post su Facebook”.