“Dalle audizioni che si sono tenute in Seconda Commissione sulla Proposta di legge riguardante il consumo di suolo, emerge un dato sorprendente: in Veneto, per l’edilizia residenziale, ci sono ben 150 milioni di metri cubi ancora da realizzare che sono già previsti dagli attuali strumenti urbanistici. Ciò significa che stiamo cercando di fare una legge per limitare il consumo, ma abbiamo un’eredità sulle spalle che dobbiamo assolutamente gestire con una normativa più stringente ed adeguata”: la presa di posizione è di Andrea Zanoni, consigliere regionale del PD e vice presidente della Commissione Ambiente, dove si sono tenute le audizioni.

Scarica comunicato