A Monteortone di Abano Terme (PD) lunedì 18 marzo 2013 alle ore 20.45 nel Salone Patronato “Diritto alla salute. Abano Terme: cittadini e patrimonio ambientale da tutelare” è il titolo della conferenza in programma per lunedì 18 marzo 2013 alle ore 20.45 presso il Salone Patronato, sito in via Santuario n. 71 a Monteortone, frazione di Abano Terme (PD). La serata è organizzata dall’Europarlamentare Andrea Zanoni del gruppo ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei), membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo.

 

Relatori della serata, oltre a Zanoni, saranno Lorella Coltro Presidente del Comitato per la Salvaguardia del Territorio di Abano Terme, Cristina Bressan Presidente dell’Associazione Alberi e Matteo Lazzaro, Presidente Comitato Giarre.

 

«Durante l’incontro saranno affrontati argomenti fondamentali per la qualità della vita dei cittadini - ha affermato l’Eurodeputato Zanoni - Si parlerà di difesa dal traffico, di cementificazione selvaggia, della battaglia che i comitati cittadini stanno portando avanti contro l’unione delle circonvallazioni di Abano Terme e Montegrotto (PD), della tutela del verde e in particolare degli alberi che sono finiti nel mirino dell’Amministrazione locale con ordinanze di abbattimento. I cittadini, attraverso le associazioni e i comitati, stanno cercando di far sentire la loro voce per rendere i loro quartieri più vivibili. Sarò al loro fianco nella battaglia per la difesa dell’ambiente e della salute».

 

A fine agosto 2012, Zanoni aveva dato il proprio appoggio ai cittadini di Abano Terme per fermare lo scellerato progetto del Comune di Abano Terme di abbattere, senza giustificazione, 173 alberi mettendo in atto un vero e proprio scempio ambientale.

 

Al termine della conferenza seguirà un dibattito con il pubblico.

 

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it  

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

 

 

 

 


Scarica comunicato