Venezia, 21 luglio 2020

“Evidentemente per qualcuno utilizzare pesticidi sempre e comunque, perfino quelli vietati, è diventato un diritto al punto di aggredire chi lo sanziona. Vogliamo esprimere la nostra solidarietà agli impiegati di Avepa coinvolti, la violenza non è mai ammissibile”. Così i consiglieri regionali del Partito Democratico Anna Maria Bigon e Andrea Zanoni commentano l’episodio avvenuto negli uffici veronesi dell’Agenzia veneta per i pagamenti, dove un imprenditore agricolo ha colpito a bastonate tre persone per protestare contro le sanzioni dovute all’impiego di un fungicida.  “L’esasperazione legata alla crisi economica conseguente al Covid non può assolutamente essere presa a pretesto per reazioni del genere, così come l’impiego di prodotti vietati. È un gesto da condannare ‘senza se e senza ma’ come hanno giustamente fatto le associazioni di categoria, ribadendo la vicinanza alle persone aggredite, colpevoli solo di fare il proprio dovere”.