"Se il rapper e lo youtuber ci hanno immerso le parti intime, la Giunta non è da meno e, di fronte a questo sfregio e spreco, se ne lava le mani".

Il consigliere regionale del PD Veneto, Andrea Zanoni, torna così sulla vicenda della scorsa estate che vide per protagonisti il rapper Gué Pequeno e lo youtuber Sinnaggaghiri. I due si erano fatti immortalare in una vasca stracolma di Prosecco di una cantina tra le colline Unesco del Felettano. Oggi la risposta in aula alla sua interrogazione del luglio 2021.

"Rimango allibito dalla risposta data dall'assessore Donazzan per conto del suo collega Caner. Sostanzialmente la Giunta giustifica l'episodio derubricandolo a marketing svolto in autonomia dall'azienda. Un modo per scaricare ogni responsabilità. In realtà viene in questo modo confermata una grave omissione di controllo sanitario, visto che quel glera nel quale i due hanno fatto il bagno sarebbe in seguito stato destinato alla produzione di distillati. Distillati - ha incalzato nella sua replica Zanoni - aromatizzati alle parti intime?"
 
"L'altro fatto grave di questa vicenda grottesca è lo spreco alimentare. Cosa che suona come ulteriore insulto dopo i danni collaterali che la produzione del prosecco, per la quale questa regione ha investito ben 480 milioni in dieci anni, provoca: dall'utilizzo incessante di pesticidi alla loro deriva in case e in luoghi pubblici, senza dimenticare gli avvelenamenti di uccelli ed api da pesticidi e la distruzione di intere aree coltivate a prato stabile o destinate a bosco per nuovi impianti di prosecco. Oggi la ciliegina sulla torta con questo inaccettabile atteggiamento pilatesco".
 
 

iri 0181 az.pdf

Risposta n. 71_2022 alla IRI n. 181_2021.pdf